• Home
  • Yoga
  • Scuola di Formazione
  • Corso di Formazione Insegnanti Yoga del Respiro (500 ore) in 2 Livelli

Corso di Formazione Insegnanti Yoga e Meditazione (500 ore) in 2 Livelli

Written by WM3
Rate this item
(0 votes)

Il Corso di formazione Insegnanti Yoga e Meditazione proposto è diviso in due parti: la prima è il Corso per insegnare ai principianti ed è di 200 ore; la seconda è il Corso Avanzato di 300 ore per il Diploma Completo.
Sono previsti esami teorico-pratici alla fine del corso.
L'Attestato di partecipazione è riconosciuto da C.S.E.N./C.O.N.I. e Yoga Alliance. Alla fine del Corso è possibile richiedere il Diploma Nazionale dello C.S.E.N. (riconosciuto dal C.O.N.I.) al costo aggiuntivo di € 100,00; per chi volesse iscriversi anche all'albo di Yoga Alliance dovrà richiedere un attestato a parte riconosciuto dall'ente al costo aggiuntivo di € 50,00.

C.S.E.N.  regione-lombardia  logo-yoga-alliance-ananda-ashram-milano

 IscriviTi ora 

 


 

Calendario 2016/2017

BASE 200 ore (Intensivo)

Gruppo B: 2017
1° sessione: 12-18 Giugno 2017 | 2° sessione: 15-21 Luglio 2017 | 3° sessione: 09-15 Settembre 2017

AVANZATO 300 ore 2017-2018 (13 weekend)

04-05 Marzo 2017 | 01-02 Aprile 2017 | 27-28 Maggio 2017 | 24-25 Giugno 2017 | 22-23 Luglio 2017 | 07-08 Ottobre 2017 | 04-05 Novembre 2017 | 02-03 Dicembre 2017 | 13-14 Gennaio 2018 | 10-11 Febbraio 2018 | 10-11 Marzo 2018 | 07-08 Aprile 2018 | 05-06 Maggio 2018

Esame e Residenziale: 22-23-24 Giugno 2018


Calendario 2017/2018 (Sono Aperte le Iscrizioni)

BASE 200 ore (Intensivo)

Gruppo A: 2017 - 2018
1° sessione: 11 - 17 Novembre 2017 | 2° sessione: 09-15 Dicembre 2017 | 3° sessione: 27-31 Gennaio 2018 e 01-02 Febbraio 2018

Gruppo B: 2018
1° sessione: 23-29 Giugno 2018 | 2° sessione: 21-27 Luglio 2018 | 3° sessione: 15-21 Settembre 2018

BASE 200 ore (Annuale in 9 weekend)

28-29 Ottobre 2017 | 25-26 Novembre 2017 | 16-17 Dicembre 2017 | 20-21 Gennaio 2018 | 17-18 Febbraio 2018 | 17-18 Marzo 2018 | 14-15 Aprile 2018 | 19-20 Maggio 2018 | 16-17 Giugno 2018

AVANZATO 300 ore 2017 - 2018 (13 weekend)

30 Settembre 2017 e 01 Ottobre 2017 | 21-22 Ottobre 2017 | 18-19 Novembre 2017 | 13-14 Gennaio 2018 | 03-04 Febbraio 2018 | 24-25 Febbraio 2018 | 24-25 Marzo 2018 | 21-22 Aprile 2018 | 26-27 Maggio 2018 | 30 Giugno 2018 e 01 Luglio 2018 | 28-29 Luglio 2018 | 08-09 Settembre 2018 | 06-07 Ottobre 2018

Esame e Residenziale: da definire

 

Orari:
Sabato e Domenica: 09:30/13:00 - 14:30/18:00 con pausa pranzo

 

Luogo:
via Prandina, 11 e 25

 

Struttura del percorso:
Corso Base suddiviso in 9 incontri mensili oppure 3 sessioni da 7 giorni l'una. Viene proposto un monte-ore di 200 ore. E' previsto un esame teorico-pratico a fine Corso.
Corso Avanzato suddiviso in 13 incontri mensili. Viene proposto un monte-ore di 300 ore. Il Corso si conclude con una sessione di esami teorici e pratici. La consegna degli Attestati avverrà dopo la discussione della Tesi scelta dallo studente e approvata dal Relatore.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria.

 

Colloquio:
E' previsto un colloquio individuale al momento dell'iscrizione.
Al fine di svolgere un lavoro completo e soddisfacente il numero dei partecipanti è limitato.

 

VOLANTINO

 


 

Corso Base 200 Ore

Il corso è rivolto a chi già pratica lo yoga e desidera approfondirne la conoscenza per uno sviluppo personale e per insegnare questa millenaria disciplina ai principianti.
Viene proposto un monte di 200 ore di lezione, divise in 21 giorni di teoria e pratica intensiva oppure in 9 weekend a cadenza mensile.

Obiettivi del Corso

  • Fornire una visione dettagliata degli esercizi Yoga
  • Comprendere la distinzione che intercorre fra attività ginniche e pratiche yoga
  • Acquisire la percezione delle sensazioni o cambiamenti interiori durante lo svolgimento delle pratiche
  • Sviluppare una padronanza delle tecniche, idonea per lo sviluppo di una solida professionalità
  • Formare e rendere abile l'allievo all'insegnamento dello Yoga


Prerequisiti

  • Familiarità con aspetti base della disciplina
  • Disponibilità alla pratica regolare e all'esercizio individuale della materia per proprio conto
  • Attitudine ad accettare le regole dell'etica yogica


Temi Trattati

  • Lo Yoga: la sua storia e i principi filosofici alla base della disciplina. Le diverse correnti e le diverse scuole indiane.
  • Le Asana: posizioni, studio delle singole posture, loro effetto sugli organi, studio sistematico della successione di tali posture in una sequenza.
  • Anatomia Yogica: Struttura e funzionamento del corpo umano, per averne una conoscenza minuziosa per affrontare le sfide professionali con serenità e competenza includendo Il confronto con la visione orientale (chakra, canali energetici ecc.).
  • Pranayama: la scienza del respiro, il controllo dell'energia vitale. L'educazione alla respirazione corretta e l'utilizzo del respiro nel potenziare le capacità mentali.
  • Tecniche di interiorizzazione e concentrazione: Lo studio sistematico delle diverse tecniche di rilassamento, di concentrazione e visualizzazione.
  • Meditazione: diverse tecniche di meditazione a confronto. Approfondimento della pratica della meditazione tantrica.
  • Comunicazione idonea: lezioni mirate al miglioramento delle qualità di trasmissione delle informazioni dell'insegnante.
  • Come organizzare un corso di yoga: aspetti pratici e logistici di un corso di yoga. Normative legali fiscali e assicurative.


Corso Avanzato 300 Ore

Viene proposto un monte di 300 ore di lezione teoriche e pratiche, divise in 13 weekend a cadenza mensile più un Residenziale di 3 giorni fuori sede per lo svolgimento degli Esami, con i quali si otterrà l'Attestato di Insegnante di Yoga Completo.
Il Programma Progressivo di Yoga amplia e sviluppa temi studiati nei precedenti corsi di formazione insegnanti di yoga ed è quindi indicato per chi abbia frequentato il corso Base di minimo 200 ore, o per chi abbia seguito un corso di formazione insegnanti, o per chi possa vantare esperienze di yoga sufficienti a metterlo in grado di seguire insegnamenti più sottili.
L'allievo avrà quindi già padronanza degli aspetti base della disciplina, anche per aver svolto regolarmente una pratica personale per mantenersi in condizione fisica idonea, come è appropriato per un insegnante.
Si propongono approfondimenti su punti specifici, generalmente trattati solo nelle loro linee essenziali, per puntare a un quadro più completo dell'argomento.
Si insisterà su uno studio più meticoloso della biomeccanica e, di conseguenza, dei muscoli fondamentali nel processo respiratorio, fatto che comporterà la valutazione dei tempi di mantenimento delle posizioni.
Si valuteranno le tecniche di respirazione tradizionali, indicando quelle che sono tuttora valide e quelle che sono state superate da esecuzioni più aggiornate, inserendo il principio di uno stato dell'arte yogico.
Si daranno istruzioni su come insegnare agli allievi a respirare correttamente, fornendo elementi idonei per l'esecuzione di esercizi di respirazione sicuri ed efficaci, si individueranno i modi e le finalità degli intervalli fra inspirazione ed espirazione, si metteranno in risalto quei Pranayama tradizionali che saranno il coronamento del processo sopra descritto.
In definitiva, lo studio della respirazione deve espandersi fino a oltrepassare la mera valutazione fisica di cui si occupa la biomeccanica.

Temi Trattati

Biomeccanica del respiro, che comprende il tema:

  • Muscoli inspiratori ed espiratori, precisando le strutture muscolari specifiche e le accessorie. Il fine è ampliare la capacità propriocettiva attinente alla respirazione.
  • A questo primo livello seguirà il respiro come attività che si svolge con l'aiuto dei muscoli, ecco quindi le Fasi del Respiro, specificando la portata di ogni singola fase e la relazione con la successiva. Qui si vaglierà ciascuno stadio anche per comprendere i risvolti psichici inerenti: cosa si prova inspirando, espirando e nelle pause.
  • Esaurita questa trattazione, si passerà a un livello superiore, quello del passaggio dal respiro all'energia, quindi:
  • Definizione di Vayu, in cui si individuerà la relazione fra respirazione ed energia, per cogliere il modo in cui si manifesta l'energia, in conformità con il concetto inerente ai Vayu. Ciò condurrà alla precisazione dei principi di Prana, Apana e Samana, oltre a Vyana e Udana, per una visione complessiva. In questo modo si sarà in grado di partire dal piano fisico e biomeccanico per raggiungere stati di sensibilità e percezione molto sottili.
  • Per facilitare il conseguimento degli obbiettivi sopra esposti, si introdurrà il tema dei Mantra, i quali costituiscono uno strumento fondamentale, nonché immediatamente gratificante, che facilita l'ampliamento e la consapevolezza del respiro.
  • A completamento del programma sopra esposto, si procederà ad unificare e armonizzare l'insieme, introducendo teoria e pratica di Yoga Nidra, con l'esecuzione di alcune tecniche. In tal modo, si avrà una più chiara comprensione dei vari livelli della coscienza, ovvero del modo in cui la coscienza medesima percepisce la realtà esterna.

Meditazione
Questa è il coronamento di tutta la formazione, in quanto fine ultimo della disciplina yoga, per cui si puntualizzeranno concetti già espressi e si introdurranno ulteriori esercizi, per andare oltre gli stadi di teoria e conoscenza mentale ed entrare nella sfera della spiritualità pura.

N.B. Il programma verrà arrichito da esperienze individuali dell'insegnante. Tale programma è indicativo e gli argomenti potranno essere ripresi e approfonditi in base alle esigenze del gruppo classe

Yoga

Lo Yoga è etimologicamente, il percorso che punta a unire l'Uomo a Dio, l'io al Sé, la parte più terrena e materiale dell'individuo a quella spirituale.
Lo Yoga ci insegna a vedere col cuore e a vivere in armonia con sé e con gli altri, attraverso una serie di posizioni e respirazioni equilibrate, che sviluppano una maggior consapevolezza del corpo e della mente.
Le posizioni Yoga, chiamate in Sanscrito ASANA, furono inventate dagli antichi Yogi migliaia di anni fa e ne esistono tantissime. Alcune tra le più importanti ed efficaci di queste Asana, non essendo estrema-mente difficili, sono alla portata di tutti.
Le Asana non sono esercizi ginnici o di stretching, ma vere e proprie pratiche spirituali poiché agiscono sulle ghiandole del sistema endocrino, determinando le secrezioni ormonali ed agendo contemporaneamente sui piani fisico, psichico e spirituale.

Meditazione

Vivere in Armonia con Sé stessi
La meditazione è una pratica fondamentale del cammino yogico, ed ha lo scopo di metterci in contatto con la nostra natura divina, di farci realizzare che siamo una cosa sola con l'Amore Infinito che pervade.
Attraverso la pratica regolare della meditazione, si sperimenta un senso di pace interiore e di benessere generale che rende la nostra vita più viva.
E' importante però capire che i primi tempi la pratica della meditazione rimuove i blocchi, spesso forme rigide di difesa, interiori causati da paura, rabbia repressa, e dai complessi psicologici che impediscono all'anima di diffondere la sua luce nella mente. Quindi può accadere che nei primi tempi della pratica di meditazione, vi siano sbalzi di umore e stati emotivi fluttuanti, proprio in conseguenza di questo processo di purificazione mentale indotto dalla meditazione.
Tutto ciò è normale. Purtroppo molte persone credono che la meditazione serva semplicemente a rilassarsi, e appena percepiscono un qualche disagio emotivo, La meditazione non è una tecnica di rilassamento, ma un potente mezzo per espandere la mente e liberarla da paure, complessi e altre forme di sofferenza. Quando l'animo si sia così liberato si sperimenta l'amore incondizionato verso la vita e le sue manifestazioni.

Insegnanti

Rainjitananda Avadhuta  Dileepkumar Thankappan (Guru Dileepji) | Rino Siniscalchi | Shubhaji Satyaranjan | Dott.ssa Stefania Maria Doria

 

Read 19009 times Last modified on Mercoledì, 12 Luglio 2017 12:52