• Home
  • Scuola
  • Collaboratori J - R
  • Daniela Lani

Daniela Lani

Sono nata a Milano alle 2.30 del 01 maggio 1976.


Amo la gente, la vita, gli animali, l’acqua, il vento, la pioggia sul viso mentre pedalo, l’odore dei cavalli e dell’oceano, la musica, gli abbracci, il contatto, in ogni sua forma: fisico, visivo ed empatico.
Da ragazzina, giocavo a tennis, a pallamano, ma anche a telepatia con la mia migliore amica; la mia libreria raccoglie anni di libri fantasy (i miei preferiti parlavano di guaritori, guardiani della Terra e scuole per giovani angeli), sul paranormale, riguardo varie discipline olistiche, rimedi naturali, o temi esistenziali e religiosi.
Per tutta la vita ho studiato, ricercato "verità", scoperto gente, visitato posti: ho perso il conto degli aerei su cui sono stata.
Ho vissuto in Olanda per tre anni ed è stato allora, che ho trovato le mie risposte.
Ho decine di attestati (diversi tipi di massaggio, Yoga, riflessologia, tecniche meditative orientali e sciamaniche, sviluppo abilità psichiche) e centinaia di foto di..piedi.
Già! Alla fine mi sono fermata ai piedi: quanto di più perfettamente radicante di un bel paio di piedi.
I piedi sono tutti belli perché anche loro raccontano un sacco di storie: in realtà, più sono segnati e più storie possiamo leggere.
Possiamo immaginare spaccati di vita della persona a cui appartengono, vedere suoi traumi fisici o emotivi, potenzialità inespresse, temi da approfondire, blocchi da rimuovere; ci parlano del Karma con cui è nata, di obiettivi da raggiungere, di ferite dell’anima.
È tramite il tocco, che riesco ad aiutare le persone: contatto fisico, silenzio interiore e uso consapevole del corpo energetico e delle energie sottili sono gli ingredienti dei miei trattamenti.
Alla base di tutto ciò che faccio, c'è la sintonia empatica: la capacità (che insegno) di percepire chiaramente lo stato della persona che sto toccando.
I trattamenti richiedono silenzio e non mi è necessario conoscere il vissuto personale di chi mi si rivolge.
In qualità di anime in esperienza umana, ognuno di noi ha abilità particolari (guarigione, medianità, sensitività, canalizzazione, chiaroveggenza, telepatia, etc), scopi o obiettivi (sanare temi quali dipendenza, paure, gelosia, etc) e ruoli (maestro, guaritore, agevolatore, catalizzatore, guardiano, messaggero, etc), ma anche un gran bagaglio di emotività umana da gestire.
La mia abilità primaria è il percepire: ciò mi consente di individuare chiaramente l’abilità primaria della persona che mi si rivolge e anche quali sono i blocchi energetici ed emotivi che la limitano nella piena espressione di sé.
Uno dei miei compiti è quello di velocizzare il processo di chi mi chiede aiuto e renderlo il più fluido e indolore possibile.
In pratica, aiuto le persone nella fase in cui si sentono di dover "spiegare le ali", o "fare il salto" e ne accelero il processo.
Uso il contatto fisico come mezzo per stabilire una connessione empatica e insegno come farlo.
Lavoro come guida per la messa in luce e sviluppo dell’abilità primaria delle persone, aiutandole a gestire il travagliato periodo del risveglio delle loro doti naturali.
Insegno a percepire e gestire il nostro corpo energetico (campo, chakra, etc), così come a percepire le energie intorno a noi.
L’amore per la gente e la preoccupazione per quanto sta succedendo nel mondo, mi ha portato a sviluppare una metodica unica nel suo genere: è l’unica metodica al mondo che consenta di trattare manualmente, in modo consapevole e attivo il corpo intangibile riflesso, per ristabilirne l'equilibrio e riattivarne la funzionalità in tutte le sue dimensioni (da qui, “Riflessologia Multidimensionale”).
Ho in progetto di creare una rete di terapisti e insegnanti altamente empatici in Israele, entro i prossimi 3 anni.
In due parole, i miei scopi sono: accendere luci e diffondere empatia.

Lo stile delle lezioni
Tutte le lezioni sono tenute in modalità intensiva:

  • Non ci sono dispersioni di tempo
  • Non ci sono pause caffè/pranzo ad orari imposti: ogni allievo è di libero di gestirsi in base ai bioritmi personali, fermandosi all'occorrenza per una bevanda calda o uno spuntino veloce
  • Lavorare in energia prevede la necessità di seguire le tempistiche personali e di fare piccoli, ma frequenti spuntini
Mi adatto alle necessità individuali e garantisco un ambiente di lavoro protetto: al termine di alcune esercitazioni, può rendersi necessaria una breve passeggiata all’aria aperta: è mia premura incoraggiare e sostenere il corretto equilibrio emotivo di ciascun allievo durante le lezioni.
Ogni allievo è costantemente incoraggiato ad esprimere pienamente se stesso: la modalità di apprendimento varia per ognuno di noi, così come diverse sono le esigenze nell’arco di una giornata: durante le lezioni, vediamo qualcuno sdraiarsi sui materassi a terra; qualcuno usare le sedute yoga o i cuscini; qualcuno si sente più comodo su un lettino da massaggio; qualcun altro apprende meglio in movimento.
Le mie parole chiave sono: libertà, approccio pratico ed esperienziale, intensità, profondità, condivisione e, ovviamente, empatia!

CORSI ATTIVI

Corso di Lettura Energetica del Piede

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta