• Home
  • Benessere
  • Consulenze
  • Consulenza Iridologica
Venerdì, 27 Maggio 2016 09:22

Consulenza Iridologica

Written by WM3
Rate this item
(0 votes)

 IscriviTi ora 

Attendere la comparsa dei segni di una malattia per poi guarirla è come forgiare una spada dopo aver dichiarato guerra o cominciare a scavare un pozzo quando si ha sete. Il grande terapeuta stronca la malattia prima della sua apparizione, mentre il piccolo mediconzolo si affanna a curare i sintomi che non ha saputo prevedere. Huangdi Nei Jing, Libro dell’Interno, 475-221 a.C.

L’Iridologia: il metodo

L'Iridologia è un metodo di diagnosi attraverso lo studio e l'osservazione dell'occhio. Lo studio dell’iride permette di valutare lo stato di salute dell’individuo. Nell'iride vi è racchiusa quella che può essere definita la rappresentazione anatomica e fisiologica dell'intero corpo umano: a determinati punti dell'iride corrispondono determinati organi. L'iridologia fa infatti riferimento ad una mappa dove sono rappresentati i diversi sistemi sulla superficie iridea. Ingrandendo l’immagine dell’occhio possiamo osservare la struttura fibrillare dell’iride. La presenza di eterogeneità di trama e la formazione di segni grafici dà una indicazione di carenza o d’intossicazione d’organo. E’ importante ricordare che l’iridologia non arriva a determinare la diagnosi di patologia, ma sicuramente può dare una indicazione sulla causa di mal funzionamento di un organo. Per esempio se una persona soffre di problemi digestivi, l’indagine iridologica non può indicare con precisione il tipo di lesione della mucosa ma sicuramente può indicare se il fastidio è legato ad una alimentazione scorretta oppure ad una congestione linfatica o vascolare oppure a un somatizzazione nervosa. L’iridologia è una scienza pratica volta a dare delle indicazioni concrete per migliorare la propria qualità di vita. L’altro importante aspetto dello studio che l'iridologia fa dell’iride è rappresentato dalla così detta “patocromia”, lo studio dei colori e delle macchie che possono apparire sull’occhio. Queste sono delle indicazioni sullo stato metabolico dell’individuo e sulle sua capacità di digestione e utilizzo dei nutrienti. Non vengono fornite con precisione delle indicazioni su eventuali intolleranze alimentari, ma sicuramente la lettura dell’iride associata ad una accurata anamnesi alimentare permette di capire quali alimenti risultano maggiormente indigesti. L’iride può inoltre dare chiare indicazioni sul nostro stile di vita e spesso il cambiare soltanto piccole abitudini porta ad un benessere psicofisico generale in breve tempo.
Osservare attentamente l’iride permette di valutare la capacità nutrizionale ed eliminatoria presente nei vari apparati ed in base a questa stima si potrà quindi andare a stimolare opportunamente quegli organi che eventualmente manifestano delle carenze in tal senso. L’iridologia non esclude le altre discipline, ma indica piuttosto alcune strade da seguire ed in particolare fornisce preziose informazioni sull’opera di prevenzione.

L’Iridologia: la storia

L’iridologia ha origini antiche: se ne trovano tracce nell’antico Egitto e presso gli Ebrei, ne parlarono Ippocrate (IV - V sec. a.C.) e poi Paracelso (XVI sec.). In epoca più recente si fa risalire la scoperta dell’iridologia moderna alla fine dell’ottocento quando un medico ungherese, Ignaz Von Peczely, osservò la comparsa di variazioni grafiche nell’occhio in seguito a lesioni organiche. Attualmente l’iridologia vanta una solida tradizione rappresentata soprattutto dalla scuola tedesca, dalla scuola nordamericana, dalla scuola francese, dalla scuola russa e da quella italiana con esponenti di grande valore quali L. Costacurta, S. Rizzi, E. Ratti.

I consigli naturopatici durante la seduta di Iridologia

Le informazioni ricavate dalla lettura dell’iride, associate a quelle offerte dal colloquio personale sono utilizzate per consigliare la persona in senso salutistico. L’approccio naturopatico classico è costituito da tre fasi fondamentali: depurazione, rivitalizzazione e mantenimento dello stato di salute. Depurazione significa attivare gli organi emuntori per portare all’esterno il carico tossico. Alimentazione scorretta, utilizzo di farmaci, inquinanti ambientali mettono alla prova il nostro organismo determinando un continuo accumulo di sostanze indesiderate e pericolose. Il fegato, i reni, i polmoni la pelle, l’intestino sono le vie di uscita per l’eliminazione tossinica. Più la depurazione è mirata e più risulta efficace. L’iridologia è sicuramente un metodo utile per identificare quale tra questi organi debba essere stimolato per il proposito. Rivitalizzare significa fornire l’energia giusta ai sistemi fisiologici. La fitoterapia e la giusta respirazione sono il sistema più efficace per riequilibriare le funzioni degli apparati. Il mantenimento della salute è il fine ultimo del naturoigienismo, lo stile dei vita corretto adatto alle proprie caratteristiche. Il significato vero della naturopatia è infatti quello preventivo, la malattia non dovrebbe essere curata, il naturopata dovrebbe focalizzarsi sulla salute della persona e non sulla patologia.
La naturopatia può considerarsi un importante supporto alla medicina ufficiale. le sindromi per le quali la medicina ufficiale non è in grado di dare rimedio e considerazione sono molteplici. Intestino irritabile, intolleranze alimentari, infezioni ricorrenti, gonfiore, cefalee dall’origini misconosciute e molte altre condizioni non ricevono risposte serie e risolutrici da parte dell’approccio curativo moderno.
Alimentazione, fitoterapia, idroterapia ed esercizio fisico sono considerate le quattro fondamenta sulle quali si costruisce una buona salute. L'iridologia si presta come metodo di diagnosi per l'applicazione di questi strumenti che si prestano efficacemente per la cura e la prevenzione di diverse condizioni morbose.

La Dietetica

Ippocrate diceva: “Lascia che il cibo sia la tua cura“; in effetti l’alimentazione è un metodo sicuro ed efficace per “guarire” da molti stati morbosi e allo stesso tempo importante presidio di prevenzione. Il consulto di iridologia prevede, se la persona lo richiede, la creazione di uno schema dietetico personalizzato che tenga conto delle combinazioni alimentari corrette e delle specifiche caratteristiche metaboliche del soggetto. Questo è uno strumento utile per migliorare la qualità della nutrizione e quindi della salute.

La Fitoterapia

Valido supporto all’alimentazione è la fitoterapia cioè l’utilzzo di estratti di piante ( tinture madri, macerati glicerici, oli essenziali etc etc) a scopo curativo, depurativo e rivitalizzante. La fitoterapia è una scienza, non una convinzione. La maggior parte dei farmaci di comune utilizzo deriva da principi attivi di origine naturale.
La fitoterapia, se ben prescritta, non ha effetti collaterali. L’utilizzo delle erbe è legato alla funzione depurativa e regolativa dei fitofarmaci. L’inquadramento di funzione d’organo avviene attraverso l’analisi di iridologia. La fitoterapia applica nel pratico queste informazioni disinfiammando, potenziando o rallentando l’organo in disequilibrio.

L’Idroterapia

L’idroterapia è la scienza che utilizza dell’acqua come rimedio salutistico. La scelta accurato del caldo e del freddo, l’applicazione mirata attraverso frizioni, bagni, semicupi, bagni di vapore etc. etc etc rappresentano un sistema sicuro ed efficace per curare, disinfiammare e gestire tutti i sistemi fisiologici del nostro corpo. La dottrina ha origini antiche e la scuola italiana è tra le più considerate al mondo. L’idroterapia riesce a stimolare la pelle attivandone le funzioni rigenerative, vascolari e nervose. L’applicazione selettiva del caldo o del freddo permette la movimentazione di una grossa quantità di sangue e il principale effetto è la decongestione delle aree corporee maggiormente infiammate.

La Fitoterapia

Valido supporto all’alimentazione è la fitoterapia cioè l’utilzzo di estratti di piante ( tinture madri, macerati glicerici, oli essenziali etc etc) a scopo curativo, depurativo e rivitalizzante. La fitoterapia è una scienza, non una convinzione. La maggior parte dei farmaci di comune utilizzo deriva da principi attivi di origine naturale.
La fitoterapia, se ben prescritta, non ha effetti collaterali. L’utilizzo delle erbe è legato alla funzione depurativa e regolativa dei fitofarmaci. L’inquadramento di funzione d’organo avviene attraverso l’analisi di iridologia. La fitoterapia applica nel pratico queste informazioni disinfiammando, potenziando o rallentando l’organo in disequilibrio.

Esercizio Fisico

La medicina preventiva applicabile grazie al consulto di iridologia passa anche attraverso l’esercizio fisico. Credo ormai universalmente riconosciuto è che esso possa essere importante fonte di benessere sia fisico che psichico. I consigli naturopatici rendono mirata la pratica sportiva alle caratteristiche del soggetto, rendendo l’attività efficace e sicura.

Trasmutazione degli elementi e la salute non è nient’altro che la loro saggia utilizzazione.”  -- L. Costacurta 1978

Insegnanti

Dr. Christian Testa

Read 615 times Last modified on Giovedì, 16 Febbraio 2017 14:19