• Home
  • About Us
  • Vita Felice

Vita Felice

In INDIA si insegnano le "Quattro Leggi della Spiritualità"


La prima legge dice: "La persona che arriva è la persona giusta", sarebbe a dire che nessuno arriva nella nostra vita per caso, tutte le persone che ci circondano, che interagiscono con noi, sono lì per qualcosa, per farci apprendere e avanzare in ciascuna situazione.
La seconda legge dice: "Quello che succede è l'unica cosa che avrebbe potuto succedere". Nulla ma nulla, assolutamente nulla di quello che succede nelle nostre vite potrebbe essere avvenuto in altro modo. Neanche il dettaglio più insignificante. Non esiste: "se avessi fatto la tal cosa sarebbe accaduta la tal altra ...". No. Quello che avvenne è quello che poteva accadere, e ha dovuto avvenire così perchè impariamo la lezione e andiamo avanti. Ciascuna situazione che ci accade nella vita è perfetta, benché la nostra mente e il nostro io resistano e non vogliano accettarlo.
La terza legge dice: "In qualunque momento inizi è il momento corretto". Tutto comincia nel momento indicato, né prima, nè dopo. Quando siamo pronti perché qualcosa di nuovo inizi nelle nostre vite, è allora che avrà inizio.
E la quarta e ultima legge recita: "Quando qualcosa ha fine, ha fine". Così semplicemente. Se qualcosa ha termine nelle nostre vite, è per la nostra crescita pertanto è meglio lasciar stare, andare avanti e avanzare arricchiti da quell'esperienza.
Credo non sia casuale se stai leggendo questo, se questo testo arriva oggi nella nostra vita; è perché siamo pronti per capire che nessuna goccia di pioggia cade mai nel posto sbagliato ".?
"Arriva un momento nella vita, in cui ti allontani da tutto il dramma delle persone che lo creano. Ti circondi di gente che ti fa ridere. Dimentichi il male e ti concentri sul bene. Ami la gente che ti tratta bene e preghi per quelli che non lo fanno. La vita è troppo corta per non essere altro che felice. Cadere è parte della vita, mettersi in piedi di nuovo è vivere."

Citazione: "Che ci sia pace in te. Che tu possa confidare che sei esattamente quello che sei destinata ad essere. Che tu non ti dimentichi le infinite possibilità che nascono dalla fiducia in te stessa e negli altri. Che tu possa usare i doni che hai ricevuto e trasferire l'amore che hai avuto. Che tu possa essere contenta di te così come sei. Che questa conoscenza sia nelle tue ossa, e permetta alla tua anima la libertà di cantare, ballare, pregare e amare. Sei lì per tutti e per ciascuno di noi".